Stampa Pagina

Slim test

slimtestSlimtest è una metodica di valutazione bioenergetica (scrub cutaneo), non è un esame diagnostico convalidato e riconosciuto scientificamente, ma in relazione ai dati fino ad oggi raccolti sembrerebbe possa essere statisticamente utile nell’orientare all’individuazione di possibili campi di disturbo alimentare. I consigli di presunti campi di disturbo riportati nella risposta del test che viene consegnata, si riferiscono ad una presunta ipotesi nutrizionale che deriva dalla comparazione dei dati bioenergetici rilevati con il metodo Slimtest e l’ipotesi nutrizionale deducibili dai sintomi o dai disturbi che hanno motivato l’attivazione del servizio Slimtest. 
Grazie a SlimTest è dunque possibile individuare alcuni campi di disturbo alimentare che possono essere coinvolti nell’instaurarsi o nel persistere di alcuni disturbi metabolici localizzati, come ad esempio:

– cellulite, ritenzione idrica, o adiposità localizzata;
- smagliature, rughe, o sovrappeso;
- ecc.

Può essere utile provare ad eliminare gli alimenti indicati sulla risposta del test per un periodo di tempo limitato (circa 2 – 4 mesi) e in ogni caso una conferma potrà essere convalidata esclusivamente con una anamnesi più approfondita e a seguito di una visita medica.
Una corretta distinzione tra intolleranza e campo di disturbo alimentare:
Nell’ambito delle metodiche non convenzionali e scientificamente non convalidate, si parla sempre di più di intolleranza alimentare, alimentando confusione tra intolleranze e campi di disturbo alimentari. E’ quindi importante iniziare a distinguere le diverse forme di reazioni avverse agli alimenti.
La Sitar vuole fare chiarezza per dare maggiore informazione ritenendo perciò più corretto parlare esclusivamente di CAMPO DI DISTURBO ALIMENTARE, anziché di intolleranza alimentare, proprio per evitare di cadere in confusione.

Permalink link a questo articolo: http://www.farmaciaceschia.it/slim-test/